• Gewürze Orlandosidee
  • Spezie Orlandosidee
  • Spice Shop Orlandosidee

Zenzero macinato di Kala Oya, Sri Lanka

Orlandosidee Spezie

bustina salva aroma


50 gr 3,10 Euro

Prezzo Base 100gr 6,20 Euro

Offerte Speciali grandi confezioni a partire da 125 gr.- 250 gr.- 500 gr.- 1 Kg


Prezzo compreso di IVA. Trasporto assicurato Italia forfettario Ordinario 5 - 8 giorni lavorativi Euro 12,90 - rapido 2 - 4 giorni lavorativi Euro 15,90

Zenzero di Kala Oya, Sri Lanka

Lo Zenzero della Orlandosidee

Fresco, aromatico e pungente: sono questi gli aggettivi che descrivono meglio lo zenzero, spezia di origine asiatica che OrlandosIdee vi propone in una delle sue possibili varianti: macinato. E’ questa, infatti, la forma in cui lo zenzero viene oggi più spesso utilizzato in Occidente. Una volta macinata questa spezia può essere aggiunta alla preparazione di diversi piatti, sia dolci che salati, ai quali conferisce, oltre ad un tocco di gusto, anche diverse proprietà salutari. Le proprietà dello zenzero valicano infatti i confini della cucina, e da migliaia di anni questa spezia viene utilizzata anche a scopo medicinale.

Alle radici dello zenzero

Comunemente definito “radice”, in realtà lo zenzero è il rizoma della pianta scientificamente nota come Zingiber officinale. In altre parole si tratta di una sorta di fusto sotterraneo avvolto da una scorza di colore marroncino o biancastro e dallo spessore variabile a seconda dell’età della pianta al momento della raccolta. Questa buccia racchiude una polpa soda e striata che a seconda della varietà presa in considerazione può essere gialla, biancastra o anche rossiccia.

Il nome della pianta viene fatto risalire al termine sanscrito singabera, il cui significato letterale è “a forma di corna”, descrizione perfetta per questo rizoma. In effetti lo zenzero è originario proprio del Sudest asiatico, culla anche di questa antica lingua. Menzionato in antichi testi indiani, cinesi e mediorientali (inclusi quelli di Confucio), lo zenzero è citato anche nel Corano, a testimonianza del fatto che nei paesi arabi era già noto nel 650 dopo Cristo. La sua popolarità in Europa viene invece fatta risalire ad anni molto più antichi; lo zenzero è infatti una delle prime spezie conosciute nell’Europa occidentale, e sembra che gli antichi Romani lo abbiano importato dalla Cina quasi 2 mila anni fa. La fama dello zenzero è in seguito rimasta circoscritta all’area del Mediterraneo almeno fino al Medioevo, per poi diffondersi in altre regioni e diventare merce comune nei commerci medievali e rinascimentali. Trattandosi di una spezia d’importazione, all’epoca lo zenzero era merce rara; nonostante ciò la sua richiesta è sempre stata alta, e dopo la sua esportazione nel Nuovo Mondo ad opera degli Spagnoli anche in Messico e Sud America si è iniziato a coltivarlo a scopi commerciali per poi rivenderlo in Europa.

Oggi fra i principali produttori di zenzero sono inclusi la Giamaica, l’India, le Isole Fiji, l’Indonesia e l’Australia. Nella sua ricerca di qualità, OrlandosIdee sceglie di importare il suo zenzero da Kala Oya, nello Sri Lanka, da una regione del mondo in cui questa spezia è coltivata da circa 3 mila anni.

Lo zenzero nei negozi

Quello che oggi viene definito “zenzero fresco” non è altro che il rizoma intero. In realtà, però, non si tratta sempre di un prodotto fresco. Non è poi detto che “fresco” corrisponda automaticamente a “giovane”, anzi. I rizomi di zenzeroin commercio sono in genere maturi e dotati di una pelle spessa che seve essere rimossa prima di poterli utilizzare. Lo zenzero più giovane, invece, non richiede di essere pelato; in genere è però disponibile solo nei mercati asiatici. In ogni caso, se non viene sbucciato un rizoma di zenzero può essere conservato in frigorifero anche per 3 mesi. Congelato in freezer lo zenzero può invece durare fino a 6 mesi.

Lo zenzero macinato, dal colore tipicamente marroncino, deve invece essere conservato in un contenitore ben sigillato e riposto in luogo fresco e asciutto, al buio. In alternativa è possibile conservarlo in frigorifero: in questo modo se ne prolungherà la conservazione anche di un anno. OrlandosIdee protegge la fragranza del suo zenzero macinato confezionandolo in pratiche bustine salva aroma.

Esistono poi anche varianti di zenzero caramellate, sciroppate o ricoperte di zucchero. Altre volte, invece, lo zenzero viene tagliato in fettine sottili e immerso in una soluzione di aceto. Quest’ultima variante in Giappone è nota come “gari”, e non è altro che lo zenzero che viene servito in accompagnamento al sushi per rinfrescare il palato tra una portata e l’altra.

Lo zenzero in cucina

Lo zenzero è un ingrediente essenziale nella cucina asiatica e, più in generale, in quella orientale, dove è utilizzato per preparare conserve sottaceto, chutney e curry. Quello fresco, se giovane e tenero, può essere affettato e aggiunto alle insalate, e nel caso in cui dovesse germogliare anche i germogli possono essere consumati dopo essere stati finemente tagliati. Lo zenzero macinato può essere invece utilizzato per insaporire cibi saltati in padella o piatti a base di frutta e verdura. Ed è proprio nella sua forma in polvere che lo zenzero trova maggior impiego nella cucina occidentale. Già nei pub e nelle taverne inglesi del XIX secolo questa spezia, macinata, veniva messa a disposizione degli avventori per essere aggiunta alla birra, pratica che ha gettato le basi per la nascita del moderno ginger ale; oggi fra le bevande ancora aromatizzare con lo zenzero non c’è solo la birra, ma anche il vino, il tè e bibite gassate. Lo zenzero macinato viene inoltre utilizzato per preparare torte, biscotti, budini, marmellate e conserve. Lo zenzero sottaceto è invece un accompagnamento soprattutto per piatti giapponesi, cinesi e per il satay malese o indonesiano. Quello conservato viene mangiato come dolcetto, aggiunto nella preparazione di torte e budini e a volte anche come ingrediente di gelati.

Zenzero e salute

Noto da tempo immemore per i suoi supposti effetti afrodisiaci, lo zenzero è dotato di interessanti proprietà nutrizionali: un cucchiaio da tavola (circa 6 grammi) della sua polvere apporta solo 4,8 Calorie. Per di più il suo indice glicemico (un parametro che indica la capacità di un alimento di aumentare la concentrazione degli zuccheri del sangue, a sua volta legata sul lungo termine al rischio di diabete) è molto basso. I nutrienti più abbondanti nel macinato di zenzero sono i carboidrati. In particolare, 6 grammi di zenzero macinato apportano circa 1,07 grammi di carboidrati, 0,11 grammi di proteine e 0,05 grammi di grassi (in particolare grassi amici della salute: monoinsaturi - acido oleico - e polinsaturi - acido linoleico). A questi si aggiungono: 0,12 grammi di fibre alimentari, vitamine (1,73 mg di colina; 0,30 mg di vitamina C; 0,05 mg di vitamina B3; 0,02 mg di vitamina E; 0,01 mg di vitamina B6; 0,01 mg di acido pantotenico; 0,66 microgrammi di folati; 0,01 microgrammi di vitamina K) e sali minerali (24,9 mg di potassio; 2,58 mg di magnesio; 2,04 mg di fosforo; 0,96 mg di calcio; 0,78 mg di sodio; 0,04 mg di ferro; 0,02 mg di zinco; 0,01 mg di rame; 0,01 mg di manganese; 0,04 microgrammi di selenio). Nello zenzero è inoltre presente il gingerolo, sostanza dalle proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

Non sorprende quindi che lo zenzero, con tutte le sue proprietà nutrizionali, abbia trovato nel corso dei secoli numerose applicazioni nel campo della salute. Noto per la sua capacità di indurre la sudorazione, è stato utilizzato anche per trattare la peste e ancora oggi viene a volte consigliato per abbassare la febbre proprio attraverso l’aumento della traspirazione. Oggi, però, ne vengono sfruttate soprattutto le proprietà digestive. Stimolando la produzione di saliva e di altri fluidi coinvolti nella digestione lo zenzero aiuterebbe infatti ad alleviare i sintomi dell’indigestione e il dolore associato all’accumulo di gas intestinali e a combattere diarrea e crampi addominali. Lo zenzero è inoltre dotato di proprietà antinfiammatorie e antidolorifiche. Per questo si ritiene possa essere utile in caso di artrite, reumatismi e spasmi muscolari. Fra le altre proprietà attribuite allo zenzero sono incluse la stimolazione della circolazione del sangue, la rimozione delle tossine dall’organismo, la depurazione dei reni e un effetto nutritivo nei confronti della pelle. E’ stato inoltre utilizzato contro l’asma, la bronchite e altri problemi respiratori perché sembra favorire l’eliminazione del muco. Attenzione però: prima di curarsi con lo zenzero è importante chiedere consiglio al proprio medico, l’unico in grado di suggerire come affidarsi ai rimedi naturali senza mettere in pericolo la salute.

Vendita Zenzero Spezia Indiana

ingrosso / autoconfezionatori :info (at)orlandosidee.de